struttura Istituto San Benedetto

Istituto San Benedetto

L’Istituto Paritario San Benedetto nasce in un ampio complesso scolastico per offrire a tutti i suoi studenti una struttura e delle tecnologie innovative necessarie ad una formazione di assoluta eccellenza.

Come scuola paritaria, l’Istituto San Benedetto è una scuola pubblica e rilascia titoli di studio equivalenti a quelli rilasciati dalla scuola statale.

Particolare attenzione è prestata all'aspetto dell'ambiente e dell'ecologia. L'Istituto si caratterizza per il proprio spiccato lato "Verde": Iniziative scolastiche ed extra scolastiche volte ad ampliare e sperimentare la conoscenza della natura che ci circonda, saranno parte integrante dell'offerta formativa che vogliamo garantire ai ragazzi del nostro corpo studentesco seguendone sin da bambini la crescita e lo sviluppo interiore.

Una scuola bella e sicura

Benvenuti.
L’istituto San Benedetto rappresenta il nuovo standard di qualità e sicurezza. La Struttura offre ambienti studiati per agevolare l’interazione tra alunno e spazio, favorendo una condizione di agio a vantaggio della qualità dello studio. Le ampie vetrate delle aule irradiano i locali per lo studio, di luce naturale. Poiché istituto paritario, la struttura deve rispettare tutte le norme in materia di sicurezza. Per noi sicurezza non significa solamente il rispetto della norma specifica, ma anche predisposizione alla creazione di una comunità di studio che possa tutelare e proteggere i nostri figli dalle insidie della società. Collaboratori ausiliari specializzati supporteranno il personale scolastico nel compito.

L’assenza delle barriere architettoniche

L'accessibilità in Italia si fonda sulla Costituzione, ma la normativa che disciplina l'accessibilità e l'abbattimento delle barriere architettoniche è la Legge 13/89, che stabilisce i termini e le modalità in cui deve essere garantita l'accessibilità ai vari ambienti, con particolare attenzione ai luoghi pubblici.
Il D.M. 236/89, attuativo della Legge in questione, è però molto più preciso nell'identificazione di termini e concetti.

Accessibilità: possibilità per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale di raggiungere l’edificio e le sue singole unità immobiliari e ambientali, di entrarvi agevolmente e di fruire di spazi ed attrezzature in condizioni di adeguata sicurezza e autonomia.

Visitabilità: Si intende la possibilità, anche da parte di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di accedere agli spazi di relazione e ad almeno un servizio igienico di ogni unità immobiliare. Per spazi di relazione s'intende gli spazi di soggiorno o pranzo dell'alloggio privato e quelli corrispondenti del luogo di lavoro, servizio e incontro. In altre parole, la persona può accedere in maniera limitata alla struttura, ma comunque le consente ogni tipo di relazione fondamentale.

Il D.M. 236/89 stabilisce anche, per gli edifici e gli spazi privati, i parametri tecnici e dimensionali correlati al raggiungimento dei livelli di qualità sopra riportati: per esempio le dimensioni minime delle porte, le caratteristiche delle scale, la pendenza delle rampe pedonali, gli spazi necessari alla rotazione di una sedia a ruote, le dimensioni degli ascensori e le casistiche della loro necessità, le caratteristiche di un servizio igienico accessibile ed altri ancora.

Il cibo è squisito

L’alimentazione e la bontà del cibo sono importantissime.
L’istituto si avvale della collaborazione della migliore organizzazione chef sul territorio.
Affinché i ragazzi mangino tutto è importante che i cibi non siano solo sani, ma anche buoni. Per questo la scelta del menu è un lavoro sinergico tra dietisti, gastronomi e cuochi per rendere il pasto più gustoso.
Il cibo di stagione è più buono perché non ha trascorso molto tempo nei frigoriferi durante il trasporto. Per garantire un pasto più buono i nostri menu vengono redatti secondo la stagionalità dei prodotti affidandoci alla cultura gastronomica del territorio.